Giuseppe Lagrasta, bikepacker pugliese, uno dei partecipanti della prima edizione del Campania Crossing – Unsupported Bicycle Adventure racconta la sua avventura nella nostra regione. 


740 km – 13500 D+ in solitaria

È stato il tracciato più duro mai affrontato e una grande soddisfazione averlo terminato dando il massimo con due notti pedalate e condizioni meteo proibitive. Ho patito il freddo il sonno e i momenti difficili non sono mancati. Al km 13 perdo tutti e parte la mia solitaria per i restanti 727 km. Ma … al di là di questo ho attraversato una regione dalle mille sfaccettature, un popolo sempre pronto a darti più di quanto chiedi e a tenderti una mano senza chiederla.
Ho mangiato egregiamente ovunque e mi hanno offerto di tutto … perfino moglie ! ! !
Ho attraversato borghi dimenticati dal tempo … ma dove tutto parla del tempo in cui c’era vita intensa ed ora..regna la tranquillità più assoluta e il tempo è scandito dai rumori della natura che quasi avvolge questi posti …
E poi il Parco Regionale del Matese, la Costiera Sorrentina e Amalfitana, i Monti Picentini e il fantastico Cilento ci hanno deliziato con i loro scenari e paesaggi incantevoli. In definitiva è stata una fantastica esperienza che mi ha dato la possibilità di conoscere luoghi della nostra bellissima Italia, oltre che altri amici appassionati e soprattutto di conoscere ancor più a fondo me stesso.

RELATED POSTS

LEAVE A COMMENT

Your email address will not be published. Required fields are marked *